LOGO REGISTRI DEL SONNO ALTA DEF.png

REGISTRI DEL SONNO

Prove di Eresia

DOCU-FILM

Soggetto-regia: Giorgia Cerruti

Elaborazione: Giorgia Cerruti, Davide Giglio, Raffaella Tomellini

Riprese: Luca Ceccopieri, Irene Castrogiovanni

Fotografia-montaggio: Luca Ceccopieri

Progetto sostenuto da:

TAP/Torino Arti Performative, Eppela/CRT, Fondazione CRT Note&Sipari, con il supporto delle residenze creative di: DRACMA/Centro Residenze Calabria, Gli Scarti/La Spezia, Sardegna Teatro, Circuito Claps/Brescia

Supportaci su Eppela - Registri del Sonno

Qui intanto potete vedere il teaser

 

Abbiamo raggiunto l'obiettivo!


Grazie a tutti per aver sostenuto

il progetto. 

La RACCOLTA FONDI

organizzata su EPPELA
ci permetterà di realizzare il nostro

DOCU-FILM!!!
 

IL DOCUFILM

Registri del Sonno | Prove di Eresia

Nel 2019 Piccola Compagnia della Magnolia avvia una riflessione sul tema dell’ ERESIA, con l’obiettivo di creare una nuova produzione: FAVOLA ERETICA
Nel 2020 la crisi pandemica sospende l’avvio della creazione, ma illumina in maniera inaspettata e violenta l’evidenza di un doppio binario percorribile in seno alla tematica: da un lato la creazione teatrale (2022), dall’altro un progetto audio-visivo. Oggi, dopo gli stravolgimenti che le vite di noi tutti hanno subito, Progetto Eresia è un’entità cuspide che vede nascere nel 2022 il docufilm - REGISTRI DEL SONNO | Prove di Eresia e la creazione teatrale FAVOLA , ad opera del drammaturgo FABRIZIO SINISI con il quale PCM avvia una collaborazione che accompagnerà il triennio 22/24. Entrambi i lavori sono idealmente dedicati a Pier Paolo Pasolini.

Da più di un anno stiamo attraversando il tema dell’eresia. Cosa è eretico nel nostro presente? Le donne e gli uomini di oggi pulsano per un pensiero eretico, sganciato dal sistema? Un pensiero che lotti per rendere regola la corsarità? Un pensiero che voglia allineare le parole eresia e utopia? In greco haìresis, sta per "scegliere" o "prendere" una decisione. Con il cristianesimo questa parola comincia a rappresentare una setta lontana dall'unico verbo: la Chiesa inizia così la sua carriera autoritaria. Noi vorremmo tentare invece di conservare l’eco originaria di questa parola… per rispetto di Socrate! La filosofia occidentale non nasce forse sulla pelle di un uomo ucciso ingiustamente?

E TU, PER COSA BRUCI?

Vorremmo capire dove sta in noi oggi il pensiero inquieto? Nella nostra “piccola” storia individuale costellata quotidianamente di si e di no, verso cosa vibriamo di dissenso? E tale dissenso che raggio di contagio possiede? Come ha determinato chi siamo diventati?

 

REGISTRI DEL SONNO_prove di eresia è anzitutto un registro, un catalogo di video-interviste eretiche che da febbraio 2021 abbiamo raccolto in giro per l’Italia attraverso numerose residenze artistiche…Torino, Nuoro, La Spezia, Brescia... Le interviste sono aperte a tutti, indistintamente, senza limiti di età.

 

COME SI SVOLGE LA VIDEO-CONFESSIONE ERETICA?

L’ospite viene accolto su un piccolo set, una stanza con un letto al centro. Si infila nel letto. Chiude gli occhi. E sta un attimo. Poi riapre gli occhi per cominciare a raccontarsi. La persona si svela, ci regala in qualche minuto un breve squarcio su un atto della propria vita che identifica come eretico; riferisce la traiettoria eretica che dirige o ha diretto una scelta della vita, che orienta il proprio essere. Poi l’ospite scende dal letto e brucia in un recipiente un oggetto significativo che ha portato. Si spegne la camera e la video-intervista termina così.

IL LETTO

Il luogo del progetto è appunto il letto, spesso simbolo di stasi, noia e ansietà in questi mesi critici. Ma il letto è anche il luogo del risveglio e allora immaginiamo di realizzare un inventario di risvegli che restituisca una testimonianza corale sul tema dell’eresia. Potremmo definirla una raccolta antropologica di addormentamenti e risvegli, di “materiali umani”, vivi e arsi.

 

CHI SONO I PROTAGONISTI DEL DOCU-FILM?

Tante le voci eretiche che in questi mesi abbiamo incontrato... la vicina di casa, l’avvocato, l’agente immobiliare, il giornalista, lo studente, l’attrice... e poi Mimmo Lucano direttamente da Riace, le nostre mamme, il prete antimafia Don Pino De Masi, la casalinga, la barista del quartiere…

Tutti sono testimoni del coraggio contenuto nella piccola storia individuale di ciascuno, specchio di rivolte quotidiane e di audaci atti eretici, lontani dal clamore ma indispensabili come goccia a tutela del libero arbitrio.

 

QUANDO NASCERA’ IL FILM?

Al termine della raccolta delle testimonianze, procederemo al montaggio e all'editing.

Il docu-film sarà pronto da gennaio 2022 e avrà una durata di circa 45 minuti.

COME VERRANNO UTILIZZATI I FONDI?

Con il tuo sostegno potremo:

- finanziare il compenso dei professionisti che collaborano al progetto nella fase di montaggio-sonorizzazione-editing

- noleggiare materiali audio-visivi di qualità per il set

- coprire i costi vivi legati alle trasferte dell’équipe e alla logistica

- coprire i costi legati alla comunicazione e promozione del progetto

- sostenere la distribuzione nazionale ed internazionale del docu-film