MOLIÈRE

o il Malato Immaginario

Quando la pièce fu terminata, egli prese la sua vestaglia, andò nel camerino di Baron...
"Mi sembrate peggiorato rispetto a prima. E' vero, gli rispose Molière; sento un freddo che mi uccide"
Vita di Molière di Grimarest

Co-produzione Piccola Compagnia della Magnolia e

Théâtre de l’Epée de Bois - Cartoucherie de Vincennes.
Spettacolo realizzato con il sostegno della Fondazione del Teatro Stabile di Torino

REGIA ANTONIO DIAZ – FLORIAN

 

con Davide Giglio, Giorgia Cerruti,

Federica Carra, Camilla Sandri, Pier Paolo Congiu, Luca Busnengo.

Ideazione costumi Abel Alba

Realizzazione costumi Monica Vitello e Paola Bertello (Istituto Mara Scalon)
Bruna e Luisa Accornero - Atelier PCM

Scenografia David Léon

Realizzazione maschere Claudia Martore

Luci Quique Peña

LA SICILIA

Malato immaginario” antinaturalistico Argan è Poquelin [...] Gli affiatati attori della compagnia calcano i toni e le movenze e appaiono sulla scena come certe figurine dei vecchi carillon. [...] Davide Giglio e Giorgia Cerruti – un intransigente e tenero Argan in permanente battibecco con l'impertinente serva Toinette – duettano con grazia e grande intesa. [...] lo spettacolo trae vita dalla capacità espressiva degli attori, vicini nei modi alla Commedia dell'Arte.

IL GIORNALE DI SICILIA

I costumi seicenteschi, ideati da Abel Alba, e il trucco clownesco si amalgamano bene alla scelta di una recitazione volutamente forzata e innaturale, che si affida soprattutto alla verve comica di Davide Giglio (Argan/Molière) e al carisma istrionesco di Giorgia Cerruti (Toinette).
 

Osvaldo Guerrieri - La Stampa 

Non è mai ovvio uno spettacolo della Piccola Compagnia della Magnolia. Questo gruppo così giovane e così agguerrito mette in ogni suo lavoro tanti e tali elementi di imprevedibilità da tenere sempre vigile lo spettatore.